Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

CORRERE AL BUIO…specialmente ora che è inverno

Molti di noi, anche tra "quelli delle 18", possono allenarsi principalmente nelle ore serali , al termine della propria giornata lavorativa. Ora poi che l'ora legale è finita il buio arriva ancor prima. Da una serie di esperienze mi sento di offrire dei suggerimenti legati a questa situazione Se poi , soprattutto nelle nostre zone, al buio si affianca anche la nebbia penso che prendersi delle precauzioni sia più che legittimo.

a) Eliminare gli auricolari/cuffie - Per quel che mi riguarda non sono amante degli auricolari, e quindi non gradisco ascoltare musica quando corro, tuttavia comprendo chi li usa. A me piace ascoltare il mio respiro, i miei piedi che "urtano" il terreno, mi piace ascoltare chi e cosa mi sta intorno. Ascoltare significa anche valutare se qualche malintenzionato si avvicina, se una bicicletta , o peggio ancora se un auto ,sta sopraggiungendo.

b) Abituare gli occhi al buio - Dopo un po' che il buio è calato anche la nostra visione migliora, ossia l'occhio adegua la sua percezione visiva . Se diamo il giusto tempo ai nostri occhi di abituarsi al buio ci accorgiamo che vediamo più di quanto potessimo sperare. Se corriamo nel verso contrario alle auto, cosi come deve essere, non fissate i fari delle auto, perché altrimenti l'adattamento conseguito in visibilità viene subito perso.

c) Indossare indumenti di colore chiaro o catarifrangenti - Correre al buio con maglietta e pantaloncino/fuseau di colore chiaro rende il podista maggiormente visibile, anche se non si corre al buio. Bene sarebbe utilizzare catarifrangenti come: fasce, adesivi, giubbottini con catarifrangenti. Se dovessimo invece affrontare degli allenamenti in presenza di neve sarà bene indossare maglietta e pantaloncini scuri sempre per essere maggiormente visibili. Sia nel primo caso che nel secondo si può utilizzare anche una lampadina ad intermittenza a pile.

d) Correre nel senso contrario al traffico - Se si decide di correre per strada, o se in alcuni tratti non c'è altra possibilità, è più corretto correre nel senso opposto alla direzione del traffico. Certo che non è del tutto sicuro, ma certamente meno pericoloso.

e) Attenzione al ghiaccio - Come detto prima ci possono essere occasioni di correre con la neve o peggio con il ghiaccio. Per affrontare al meglio tali situazioni sarà necessario avere delle scarpe con un buon battistrada. Attenzione al ghiaccio e a sentieri che potrebbero diventare insidiosi causa la pioggia.


…..altri consigli? Proviamo ad aiutarci!

 

Giovanni Schiavo - www.amatorichirignago.com