Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il Piccolo Principe diventa Re a Carpi, spettacolare vittoria per lui alla Maratona d’Italia.

Matviychuck

Non ha avuto rivali, come sta accadendo ormai in molte gare: Vasyl Matviychuck ha vinto in maniera netta la 22° edizione della Maratona d’Italia Memorial Enzo Ferrari! Il campione ucraino del Running Team CO-VER MAPEI era uno dei favoriti della gara e, nelle prime battute di gara, la tensione si faceva sentire: troppo contratta la corsa di Vasyl, che restava staccato di qualche metro dai primi. Con il passare dei km l’andatura del portacolori del Running Team CO-VER MAPEI si faceva più fluida, consentendogli di rientrare prontamente sui battistrada.

Ancor prima di metà gara il gruppetto dei primi, inizialmente composto da sei atleti, iniziava a perdere componenti, e già dopo Modena (mezza maratona) rimanevano davanti Matviychuck, il compagno di squadra Willi Korir Kimutai e le due lepri. Al 28° km si staccava Korir Kimutai e quando, al 30° km, anche l’ultima lepre, Kipkoech Taragon, terminava il suo lavoro, Matviychuck rimaneva da solo.

A questo punto Vasyl cercava di mantenere un ritmo che lo facesse scendere per la prima volta sotto le 2h 10’, ma intorno al 36° km, anche a causa del caldo, l’ucraino veniva colpito da crampi; svaniva così il sogno del record personale, ma il vantaggio sugli inseguitori era talmente alto da consentire a Matviychuck di amministrarlo agevolmente; anzi, pur avendo rallentato, Vasyl incrementava il proprio vantaggio fin sul traguardo di Piazza Martiri a Carpi, dove si presentava, come da copione, con la bandiera ucraina.

La vittoria di Vasyl Matviychuck, la sua prima in maratona e la prima di un ucraino alla Maratona d’Italia, è una grande gioia per tutto il Running Team CO-VER MAPEI, che da ormai otto anni crede in questo atleta giovane e simpatico, ormai proiettato in una nuova dimensione: quella del campione.

Dice un raggiante Gianpaolo Pizzi, presidente del Running Team CO-VER MAPEI “Voglio ringraziare Vasyl per la grande soddisfazione odierna ma anche tutti i dirigenti, gli allenatori e gli altri atleti, che hanno sostenuto il team creando un bellissimo spirito di squadra. Voglio inoltre dire un ‘grazie’ speciale a Mauro Bernardini e a Domenico Carlomagno, quest’ultimo del centro Mapei di Castellanza, che negli ultimi due mesi hanno accompagnato e sostenuto Vasyl nel percorso di avvicinamento a questa gara. Tutti insieme ci auguriamo che questo risultato, frutto del lavoro e della programmazione, sia di stimolo a tutti per un grande 2010. Bravo Vasyl!”

Ma la festa della Maratona d’Italia non si è fermata alla vittoria di Matviychuck: infatti il team verbanese ha conquistato una magnifica doppietta, poiché il secondo posto è andato all’altro rappresentante del Running Team CO-VER MAPEI, Willi Korir Kimutai. Un altro atleta del team verbanese ha chiuso nei primi 10: si tratta di Andrea Silicani, classificatosi all’ottavo posto in 2h26’01”.



11 ottobre 2009

22° Maratona d’Italia – Memorial Enzo Ferrari

1° Vasyl Matviychuck        Ukr    Running Team CO-VER MAPEI   2h11’44”

2° Willi Korir Kimutai        Ken    Running Team CO-VER MAPEI   2h15’18”

3° Lee Troop                            Aus                                                   2h16’13”