× Benvenuti sul nostro forum!

Rubrica a cura del Dott. Massimiliano di Montigny - EthicSport Team www.ethicsport.com. Per le vostre domande potete registrarvi sul sito e fare le proprie domande oppure scrivere direttamente a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sinovite al ginocchio

Di più
7 Anni 10 Mesi fa #59 da guestuser
Sinovite al ginocchio è stato creato da guestuser
Gentile dottore, ho 53 anni e ho scoperto il piacere di correre da circa 8 mesi cioè da quando, per perdere un pò di peso in eccesso, ho iniziato una dieta ipocalorica (terminata a giugno). Fino a meta settembre è andato tutto bene, 1 ora di corsetta a giorni alterni per circa 10 km, poi ho cominciato ad avvertire un dolore al ginocchio sinistro che si presenta sistematicamente dopo i primi 15 minuti di corsa e mi costringe a fermarmi.

Ho richiesto il parere di un medico che mi ha prescritto una ecografia che ha dato il seguente: “in corrispondenza dello sfondato sottoquadricipitale e del cavo articolare si segnala falda fluida corpuscolata di modesta entità. Regolare il decorso lo spessore e l’ecostruttura dei tendini quadricipitale e rotuleo. Presenza di edema dei tessuti molli periarticolari. Il legamento collaterale esterno appare lievemente ispessito e tenuamente ipoecogeno da verosimile imbizione edematosa” ed il consiglio di lasciar perdere la corsa per il nuoto. Vorrei sapere da Lei se posso fare qualche cosa per far cessare questo dolore e ricominciare a correre.
Grazie

Cordiali saluti
Sergio P.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 10 Mesi fa #60 da ethicsport
Risposta da ethicsport al topic Sinovite al ginocchio
Gent. Sig. Sergio,
Buongiorno e grazie per aver scritto alla Rubrica Esperto Risponde del sito runnerman.
La diagnosi che le è stata fatta non sembra così drastica e non esclude -una volta risolto il suo problema- che possa riprendere a correre. Per risolvere la problematica occorre valutare, con il suo medico, la terapia migliore -insieme al riposo- per rientrare prima possibile allo sport che preferisce. Nel frattempo la pratica del nuoto senz'altro la può aiutare a mantenere un buono stato di forma senza caricare l'articolazione interessata dal dolore.
Rimango a sua disposizione per ogni altro chiarimento e porgo
Sportivi Saluti

Dr. Massimiliano di Montigny
Sales Manager - ES Italia S.r.l.
www.ethicsport.it

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: davideethicsport
Tempo creazione pagina: 0.043 secondi
Powered by Forum Kunena