Stampa

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

“Vengo per fare il mio primato personale, so che a Verona si corre forte”

Stefano La Rosa

(Verona) – E’ iniziata la 9a Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon con l’apertura al pubblico dell’Expo sito presso il Palasport, luogo anche dove domenica mattina alle ore 10 scatterà l’evento running tanto atteso. In Expo almeno 25mila persone transiteranno tra gli oltre 50 stand di questo Expo, convegni, presentazioni e premiazioni si susseguiranno durante tutto l’arco dei tre giorni. Competizione che assume importanza per i colori italiani in quanto banco di prova...

ed inizio ufficiale delle preparazione olimpica per due atleti che domenica proveranno ad andare veramente forte. Parliamo dell’alessandrina Valeria Straneo che già vinse la mezza veronese nel 2014 e del grossetano Stefano La Rosa che insieme a Daniele Meucci e Ruggero Pertile difenderà la maglia azzurra in maratona a Rio 2016. Ed è proprio La Rosa a rompere gli indugi: “Sto davvero bene, sono rientrato da dieci giorni dallo stage in Kenya ed ora voglio testare il mio motore. Sugli altipiani africani ci siamo allenati duramente e molto tra le colline, con salite e discese e le gambe sono forse un po’ appesantite, ma sento che sono pronto e voglio provare a battere il mio primato personale”.

E’ la prima volta per Stefano La Rosa sulle strade di Verona: “Non conosco il percorso, ma ho visto un record della gara di 1h00’51 del 2014” quindi significa che si può andare davvero forte. Io ho 1h02’15”, vorrei fare almeno 1h01’59”, sarebbe una grande soddisfazione e mi darebbe tanto morale per i prossimi mesi dove comunque non farò più maratone ma solo con ogni probabilità il Campionato Mondiale di mezza maratona che si terrà a fine marzo in Irlanda. So che il keniano Maiyo Rodgers avrà il compito di lepre e quindi di tirare la gara su tempi da record fino al 15°km, dopodichè nella parte finale, quella che so più spettacolare nel centro della città e nel passaggio in Arena sarà solo compito mio prendermi questo risultato cronometrico e perché no, speriamo anche la vittoria”.

PACERS - Dalla ‘lepre’ dei top runners alle lepri, anzi ai ‘Pacer’ gli angeli del tempo disponibili per tutti gli 11mila al via il passo è breve. Infatti saranno ben 38 i runners incaricati dall’organizzazione di portare i podisti al traguardo con obiettivi di tempo prestabiliti. Armati e visibili di palloncini colorati attaccati alle spalle saranno ben 11 gli scaglioni di tempo, dal 1h19’59” fino alle 2h20’ di gara. Insomma ce n’è per tutti i gusti e per tutti i ritmi, ognuno potrà contare sui consigli ed il supporto di questi atleti amatori che mettono la loro esperienza al servizio degli altri.

TRAFFICO E VIABILITA’ – Sul sito della Polizia Municipale, su quello del Comune di Verona e su quello ufficiale dell’evento è disponibile il documento ufficiale dei provvedimenti viabilistici con l’elenco delle strade interdette al traffico e altre informazioni tecniche ufficiali. Questo il link

 

Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web. Per accettare i cookie, fai clic su OK.
Per saperne di più, consulta la nostra Informativa premendo su approfondisci.