Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

la peggiore corsa che vorrete rifare...

Inferno Run

Il 7 maggio a Cenaia (PI) riaprono i cancelli dell'inferno, torna la INFERNO, La Obstacle Race indipendente italiana più partecipata. La scorsa edizione ha visto duemila partecipanti, a questo evento sportivo appartenente alla categoria delle OCR (Obstacle Course Race), manifestazioni che mettono alla prova la resistenza e la capacità di superare i propri limiti, e non solo. Il percorso, nel caso della Inferno Run, è  lungo circa 10/11 km ed è costellato di ostacoli 

 naturali e artificiali. 

La competizione può essere sia agonistica, con la possibilità di accedere ai campionati europei e ai Mondiali sia amatoriale, con la possibilità di partecipare ad un evento in cui è lo spirito collaborativo a trionfare. Per superare gli ostacoli infatti non è sufficiente avere una buona capacità d'adattamento. Alcuni passaggi della corsa possono essere superati soltanto con l'aiuto degli altri concorrenti.

Una corsa unica e anche a scopo benefico. Si perché, come nel 2015, Inferno Run devolverà una fetta degli incassi alla Fondazione Tommasino Bacciotti, Onlus che da più di 15 anni è al fianco dell’Ospedale Pediatrico Meyer impegnata sia nel sostegno di progetti di ricerca medico-scientifica (fino ad oggi per oltre 850.000€), sia con il Progetto Accoglienza Famiglie. 

Nel 2015 è stata la volta dei video messaggi di Leonardo Pieraccioni, Cesare Prandelli, Benedetto Ferrara e Giancarlo Antonioni, ma ci saranno belle sorprese anche quest'anno.

Tra le novità di questa edizione anche una nuova location. Per il primo appuntamento in calendario, quello del 7 maggio a Cenaia in provincia di Pisa, il percorso sarà infatti predisposto in una spettacolare tenuta di 500 ettari con oltre 20 ostacoli artificiali, fiumi, laghi e pozze di fango.

A garantire il funzionamento della manifestazione oltre 120 volontari, senza dei quali tutto ciò sarebbe impossibile.

Dulcis in fundo, la riconferma anche per il 2016 della Baby Inferno: una “mud run” per i bambini dai 4 ai 13 anni (con babysitter inclusa).

Vi aspettiamo all'inferno